Promemoria scadenze mese di giugno

Entro il prossimo 17 giugno (il 16 cade di domenica), oltre alle ordinarie scadenze, i contribuenti devono far fronte anche al versamento di:

  • Acconto Imu e Tasi 2018.

Entro il prossimo 22 giugno dovrà essere inviato il MUD, la comunicazione unica di dichiarazione ambientale obbligatoria fino all’entrata in vigore del SISTRI. Quest’anno, infatti, la scadenza è stata spostata dal 30 aprile allo scadere dei 120 gg dalla data di pubblicazione in GU del DCPM 24.12.2018 (ovvero il 22 giugno). Consultate il link https://ctrgsr.camcom.gov.it/ambiente/mud-modello-unico-di-dichiarazione-ambientale

Entro il prossimo 1 luglio (il 30 cade di domenica), salvo proroghe, i contribuenti devono provvedere anche al pagamento di:

  • Saldo 2018 e 1° acconto 2019 per le imposte dirette: cedolare secca-IRPEF-IRES-IRAP, confluente nel modello Unico;
  • Diritto Camerale 2019;
  • Contributo Inps, sia per la quota % eccedente il minimale che per la gestione previdenziale separata, saldo 2018 e 1° acconto 2019.

A tali versamenti si potrà provvedere anche entro il 31 luglio con la maggiorazione dello 0,40%.

Vi ricordiamo nuovamente, ove non aveste già provveduto, di ultimare la consegna dei documenti necessari per la chiusura dei conti al 31.12.2018 e di procedere al pagamento delle spese per il deposito del bilancio 2018 e l’invio del modello UNICO 2019. Inoltre, in sede di chiusura del bilancio e delle stampe dei libri contabili, Vi invitiamo a verificare con il Vostro referente ove necessiti l’apposizione di marche da bollo per libro giornale e libro inventari (in ottemperanza agli obblighi di legge).

Infine, ai fini del nuovo adempimento in vigore da quest’anno (cd. “esterometro”), raccomandiamo la consegna tempestiva delle fatture ricevute dall’estero (non accompagnate da bolla doganale) e delle fatture emesse verso l’estero in formato non elettronico datate maggio 2019, la cui comunicazione va fatta entro il 30 giugno.

 

 

Sanzioni fattura elettronica 2019

Sta per concludersi (almeno per i contribuenti IVA trimestrali) il periodo di “tolleranza” per chi ritarda nella trasmissione delle e-fatture.

Ancora fino al 30 settembre 2019 per i contribuenti mensili e fino al 30 giugno per i trimestrali, il contribuente non sarà sanzionato se emetterà la fattura elettronica in ritardo ma comunque entro i termini necessari per la liquidazione dell’imposta mensile o trimestrale. Le sanzioni sono ridotte dell’80% quando la fattura elettronica emessa in ritardo partecipa alla liquidazione del mese o del trimestre successivo a quello di competenza.

 

Promemoria: novità in materia di organo di controllo per srl e cooperative

Ricordiamo che secondo le nuove disposizioni introdotte dal Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza, la nomina dell’organo di controllo, ovvero del revisore, è obbligatoria se la società è tenuta alla redazione del bilancio consolidato, se controlla una società obbligata alla revisione legale dei conti e se ha superato per due esercizi consecutivi almeno uno dei seguenti nuovi limiti:

  • totale dell’attivo dello stato patrimoniale pari a 2 milioni di euro;
  • ricavi delle vendite e delle prestazioni per 2 milioni di euro;
  • dipendenti occupati in media durante l’esercizio pari a 10 unità.

Posto che si è in attesa di possibili nuovi interventi da parte del legislatore, atti ad innalzare le predette soglie, Vi invitiamo a prendere contatti con i nostri uffici per verificare il superamento negli anni 2017 e 2018 di anche solo uno dei parametri indicati, onde provvedere (entro e non oltre il prossimo 16 dicembre) all’eventuale modifica dello statuto e alla nomina del collegio sindacale o del revisore unico. Si ricorda che la modifica normativa entra in vigore dal 16 marzo 2019 (30° giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale) e le imprese hanno nove mesi dall’entrata in vigore della norma per adeguarsi, pena intervento del Tribunale competente.

 

Obbligo contributo CONAI

A norma di legge, i produttori e utilizzatori di imballaggi (tra i quali, ad esempio, gli operatori nel settore del commercio di frutta ed ortaggi) adempiono all’obbligo del ritiro dei rifiuti di imballaggio ed a tal fine aderiscono al Consorzio Nazionale Imballaggi (CONAI).

Vi ricordiamo, pertanto, che ove in base all’attività esercitata, la Vostra azienda fosse tenuta all’adesione al CONAI e non Vi abbia provveduto, di provvedere quanto prima, versando la quota di adesione dovuta, pena pesanti sanzioni amministrative.

Per maggiori informazioni, potete contattare il numero verde 800 337799 (oppure 800 904372 da utenze fisse) e/o scrivere all’indirizzo mail infoconai@conai.org

 

Nuova collaborazione

CEDA è lieta di comunicare l’avvio di una nuova, prestigiosa collaborazione con la Jo Consulting, società specializzata nella consulenza sui finanziamenti a fondo perduto, utilizzando i fondi strutturali, e nella consulenza sui fondi europei. Grazie all’esperienza maturata dal 1998, JO Consulting è in grado di offrire supporto per consentire ad aziende ed enti di accedere alle opportunità offerte dalla Commissione Europea, dai Ministeri e dalle Regioni.

Visita il sito https://www.joconsulting.eu/

News bandi e agevolazioni

La Camera di Commercio del Sud Est Sicilia ha approvato il “Bando voucher digitali 4.0 – Anno 2019”.

Per maggiori informazioni, scarica la scheda informativa.